Tutto fa brodo

Posts Tagged ‘pranzo della domenica

170 g farina
70 + 100 g zucchero
95 g burro
1 + 2 uova
100 g mandorle sbucciate
succo di 1 limone
zucchero a velo

Preparare la pasta frolla: mescolare la farina, il sale, 70 g di zucchero, il burro e 1 uovo. Farla riposare in frigo per un’ora. Stendere la pasta sottile in uno stampo di 20 cm di diametro, bucherellarla con una forchetta, coprirla con carta da forno e fagioli secchi. Infornare a 180° per 20 minuti, sfornare e eliminare fagioli e carta.
Preparare la crema: frullare le mandorle con lo zucchero rimasto. Lavorare i 2 tuorli rimasti con il succo di limone e unirli alle mandorle. Montare i 2 albumi a neve con un pizzico di sale e incorporarli. Versare la crema nel guscio di frolla e infornare a 180° per 40-45 minuti, coprendo a metà cottura con un foglio di alluminio. Servire fredda spolverizzata di zucchero a velo.

Credits: S&P 03/11

Annunci

per 8
1,2 kg di arrosto di vitello (girello, noce…)
1 cipolla
100 g prosciutto crudo
25 g funghi secchi
1 dl Marsala
7,5 dl latte
1 cucchiaio di fecola
50 g burro

Far ammorbidire i funghi secchi in acqua fredda; strizzarli e tritarli.
Avvolgere la carne nelle fette di prosciutto e legarla con lo spago da cucina.
Soffriggere la cipolla nel burro e tenerla da parte. Rosolare la carne nel tegame. Aggiungere i funghi secchi, la cipolla e sfumare con il Marsala.
Unire il latte tiepido (tenerne da parte un bicchierino) e 5 dl di acqua calda. Salare e cuocere a fuoco basso per 1-1,5 ore.
Togliere la carne dal fuoco, stemperare la fecola in un bicchierino di latte e aggiungerla al fondo di cottura; cuocere per un paio di minuti, frullare la salsa e disporla sulla carne tagliata a fette sottili.

Credits: S&P 11/08

500 g patate viola (o patate vitelotte)
100-120 g farina
1 tuorlo
sale, pepe, noce moscata

Bollire le patate con la buccia (parzialmente responsabile del colore viola, dicono), spelarle e schiacciarle. Aggiungere sale, pepe e noce moscata, il tuorlo e impastare con 100 gr di farina. Formare degli gnocchi piccolini (da cuocere subito o anche surgelare).
Per il sugo, io ho soffritto leggermente 2 porri tagliati sottili con un po’ di pancetta, e aggiunto poi dei cavoletti di Bruxelles tagliati in due, condendo il tutto con un po’ di finocchietto selvatico.
A seconda della stagione mi sa che stanno benissimo anche zucchine e asparagi, come ho trovato in questa ricetta qui: http://lepupillegustative.blogspot.com/2011/05/gnocchi-di-patateviola-alchimie.html

Vedi anche: Gnocchi di patate (alla sorrentina)

salmone affumicato (circa 50 g a persona)
panna fresca
uova di lompo nere
scalogno
tagliolini o altra pasta

Tritare lo scalogno e soffriggerlo in un po’ d’olio. Aggiungere il salmone affumicato tagliato a tocchetti e lasciare insaporire per un paio di minuti. Cuocere la pasta, condirla con la panna e il sugo al salmone, aggiungere infine un cucchiaio di uova di lompo.

Ingredienti:
macinato
mortadella e/o prosciutto crudo
sedano carota cipolla
vino (bianco o rosso)
sugo di pomodoro

Punto primo: chissenefrega delle ricette originali e di recuperi filologici – ognuno il ragù lo farà come gli pare no? Punto secondo: tritare sedano carota e cipolla e soffriggerli in un po’ d’olio. Aggiungere il macinato (solo manzo o anche un po’ di maiale, eventualmente un po’ di salsiccia) e se piace mortadella o prosciutto tritati. Bagnare col vino e lasciarlo sfumare, poi aggiungere il pomodoro (c’è chi prima mette anche del latte) e far cuocere per tot ore (l’optimum sarebbero 3, ma anche 1,5-2 vanno bene). Buon appetito.

Ingredienti:
1 kg di arrosto di vitello
1 arancia
1 limone
salvia
timo
mezzo bicchiere di vino bianco
20 g burro


Rosolare l’arrosto in una casseruola con il burro fuso e 2 cucchiai di olio, poi sfumare col vino.
Prelevare la scorza degli agrumi e spremerne il succo.
Mettere l’arrosto e il sugo in una teglia, salarlo, peparlo e bagnarlo con il succo degli agrumi. Coprire la teglia con un foglio di alluminio e cuocere in forno per un’ora a 170°.
Tritare le scorze degli agrumi insieme a timo e salvia; mescolarle insieme a un paio di cucchiai del fondo di cottura e condirvi l’arrosto prima di servirlo.

Credits: Sale&Pepe 10/09

Ingredienti per 4 persone:
3 parti di patate (es. 1 kg)
1 parte di farina (es. 300 g)
1 uovo
sale
cipolla
passata di pomodoro (es. 200 g)
mozzarella (200 g)
parmigiano
basilico/origano

Per gli gnocchi: lessare le patate in acqua salata e schiacciarle. Mescolarle alla farina, aggiungere l’uovo e un pizzico di sale. Lavorare l’impasto e stenderlo formando delle biscioline strette e lunghe. Tagliarle a tocchetti e disporre gli gnocchi così ottenuti su un tagliere, infarinandoli perché non si attacchino. Lessare gli gnocchi in acqua salata e scolarli non appena vengono a galla.


Per il sugo: far imbiondire la cipolla in un po’ d’olio, aggiungere la passata di pomodoro e cuocere per un po’. Aggiungere un po’ di origano e/o basilico. Condire gli gnocchi in una teglia da forno, cospargere con mozzarella tagliata a dadini e parmigiano grattugiato e passare al grill in forno finché non si scioglie la mozzarella.
Slurp!


Disclaimer

Alcune delle ricette di questo blog sono ispirate ad altre trovate su riviste o siti. La fonte viene sempre citata. Se avete creato voi la ricetta e non vi sta bene che sia pubblicata qui, fatemelo sapere e la rimuoverò.